Longone Sabino

Piantagioni camorra in Marsica,8 arresti

Avevano individuato la Marsica, in particolare il Fucino, come luogo ideale per delocalizzare la coltivazione della marijuana, ma sono stati scoperti ed arrestati dai carabinieri dell'Aquila: otto persone, sette campani, tra i quali due esponenti di clan camorristici radicati nella provincia di Napoli, e una donna di Luco dei Marsi, sono state arrestate con l'accusa di associazione finalizzata alla coltivazione e al traffico illecito di sostanze stupefacenti; tre le ordinanze di custodia cautelare in carcere, tra Secondigliano (Napoli) e Poggio Reale (Napoli), cinque quelle agli arresti domiciliari, emesse dal Tribunale dell'Aquila, giudice Guendalina Buccella, e richieste dalla Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo. Il giudice ha ritenuto rilevanti le posizioni di due uomini appartenenti a clan camorristici dediti in via quasi esclusiva al traffico anche internazionale di stupefacenti, esperti nell'attività di coltivazione di piantagioni di marijuana, individuati come finanziatori e coordinatori.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie